Storia di Lignano

I primi disegni di Lignano risalgono agli anni che intercorrono tra il '500 e il '600, in cui la penisola di Lignano appare come una serie di 8 o 9 cordoni dunosi modellati dai venti, attraversati dal reticolo intricato dei canali e la striscia sabbiosa della spiaggia, un fitto gruppo di pini neri, lecci, pungitopo, alcune casette su un rialzo del versante lagunare ed infine un rifugio di pescatori ed una chiesetta.

Un documento risalente al V secolo parla di un "lido che si chiama Lignano" di proprietà di un certo Lunius. Sembra che questa terra non fosse tanto sfruttata per le coltivazioni e gli allevamenti, quanto per la conservazione del pesce e dei prodotti della laguna, fra cui il "garum," una particolare salsa di pesce, ed il sale, importantissima risorsa economica della zona.

La tradizione popolare fa derivare il nome "Lignano" da "Lupignanum," luogo infestato dai lupi, ma sembra che fosse anche conosciuto come il "bosco dei legni." Il legname arrivava soprattutto dalla Carnia guidato dai "zatars," gli antichi zatterai che trasportavano i tronchi d'albero fino alla foce del Tagliamento, dove venivano raccolti e trasportati nell'arsenale della Serenissima. Lignano diventa dominio della Repubblica di Venezia nel 1420 per poi passare, come feudo, a diverse famiglie nobiliari.

Il porto di Lignano

Il porto di Lignano era la via d'accesso principale al mare di Marano e, per questo, vi fu costruita una fortezza, come simbolo e punto strategico del dominio veneto sull'Adriatico. Per questa ragione, Lignano viene spesso ricordata e citata nei libri di storia medievale come città di notevole influenza per lo sviluppo di Marano. Per lunghi periodi, Venezia e l'Impero si disputarono il possesso di Marano e, a battaglie concluse, Lignano rimase "Terra del Dogato", direttamente amministrata dal consiglio dei Dieci. Durante gli anni del dominio napoleonico, venne costruito un piccolo forte a difesa del blocco continentale contro l'Inghilterra, proclamato nel 1812.Nel 1813 cominciò a formarsi un piccolo agglomerato di abitanti che andò incrementandosi fino all'inizio del 1900, secolo in cui si iniziarono a costruire edifici e strutture alberghiere per dare il via definitivo al grande successo di Lignano come località turistica e meta ambita dal turismo internazionale